H.P.

Ciao Claudio; Dal lontano 2004 (quando ti feci l’intervista gravitante attorno al tuo unico nome e progetto > Cl.Audio molto cose sono cambiate o sbaglio?

 

Claudio V.

Ciao Henry , no non sbagli , son cambiate molte cose , forse quella più decisiva è che ho fatto della mia passione la mia professione.

Accenno in anteprima che proprio questo mese la rivista mensile COMPUTER MUSIC ( rif. Aprile 2012) mi ha scelto come copertina ;) 

Parlando di progetti invece CL.  Audio mi ha mostrato la strada e mi ha dato l’ energia per creare musica in molti ambiti, ora a distanza di anni provo a ripercorrere quel cammino spostandolo su nuove traiettorie musicali , abbandonando gli alter ego sotto i quali mi sono celato nel tempo  ( Cl. audio, K loud, Collateral Nature ) e firmando le mie prossime produzioni internazionali con il mio nome reale Claudio Vittori.

 

H.P.

Cosa ritieni che sia cambiato in questi ultimi 8 anni inerente la produzione musicale elettronica a cui eri interessato e lo stato attuale delle cose ?

Claudio V.

Quando iniziai  a produrre musica elettronica non avevo il  background da producer / dj come tu sai, arrivavo dal mondo delle band con dinamiche e modi di comporre  totalmente differenti.

Quindi quando ho inziato a cimentarmi con l’ elettronica mi facevo ispirare dalle sensazioni a pelle di suoni e dai  rispettivi colori che quei mondi mi davano.

Sono  legato a suoni elettronici energici e potenti ma anche  affascinato e rapito  da quelli liquidi e dark e melanconici. 

Quindi la naturale evoluzione delle mie produzioni saranno caratterizzate da questi contrasti sonori, l’ animo resta  punk  ma si veste di nuovi orizzonti  tanto epici quanto intimi, fatti di esplosioni e silenzi , crescendo e tappeti.

Vediamo cosa esce.. 😉

Non sono sceso a compromessi fino ad ora, perchè dovrei ora?

 

H.P.

Partendo da lontano ….Progressive , elettronica , elektro punk , minimale ! Siamo verso una evoluzione o una involuzione ?

Claudio V.

Siamo in piena evoluzione, le tecniche espressive grazie a computer e software sempre + creativi e pronti all’ uso facilitano chi ha delle idee fantasiose e creative.

Penso che il futuro sarà fatto da ciò di cui il presente si ispira.

Basti pensare al tempo perso che solo 10 anni fa si dedicava all’ aggiustamento di samples, ora tutto più semplice,  alle ore trascorse sui banchi analogici per un buon mix, ora fai tutto dal tuo portatile, etc etc…

Quindi quando  l’ architettura  delle macchine e della technologia va incontro alle esigenze creative cè sempre evoluzione : in ambito  artistico la chiamerei Avanguardia.

 

H.P.

Puoi farci un po’ di ordine mentale riguardo gli attuali progetti da te  intrapresi o sotto quali nomi artistici ?

Claudio V.

Allora , per quanto riguarda produzioni in ambito dance / clubbing, sia pure per soundtrack e audio branding saranno tutte firmate Claudio Vittori come già detto , quindi per ora non cè più spazio ad altri aliases…poi cè una novità >>>

Nella seconda metà del  2011 ho composto , arrangiato e cantato brani sufficienti alla creazione di un progetto / album in italiano , si chiama Clod e mi piace definirlo cantautorato urbano;

Testi musiche e parole influenzati dai tempi correnti sia come sonorità che come temi affrontati. Sono molto eccitato dall’ idea di questa nuova avventura

e son contento che l’ abbia  svelato  in anteprima agli amici di NOINONSIAMOSTANCHI.

 

H.P.

Quali e con chi le tue collaborazione con il pianeta Radio Deejay ?

Claudio V.

Collaboro con Stefano Fontana ( aka Stylophonic ),  da quest’anno mi ha chiesto di essere suo ospite del suo prestigioso programma di musica elettronica Scrunch!  su radiodeejay.it  con un mixato esclusivo mensile…. questo è il link alla mia pagina dei mixati

http://www.deejay.it/dj/radio/programma/ospite/scrunch/Claudio-Vittori/147/1738/9833

 

H.P.

Che genere stai sviluppando al momento ?

Claudio V.

Sto concentrando le mie forze su produzioni nu trance / dubstep

Nu trance : gli echeggi trance mi attraggono molto trovo che siano importanti come i violini per un compositore classico.

Dubstep : cresciuto tra punk, reggae e dub  giamaicano produrre ritmi spezzati con quelle cadenze mi viene del tutto naturale.

Poi nel mio progetto italiano Clod mi muovo su scenari completamente nuovi, diciamo un ritorno alle origini ( Punk / Dubstep ) in chiave moderna.

 

Quindi Asse CLaudio Vittori  ( techno / trance e dubstep + soundtrack e sound design )

Clod (urban, cantautorato, dubstep )

 

H.P.

Dopo i passati punk ed elettronici c’è qualcuno o qualcosa a cui ti ispiri particolarmente nelle nuove produzioni ?

Claudio V.

Noisia  e Trentemoller   questi  Artisti descrivono molto bene il concetto che ho di suoni leggeri e suoni incazzati e la loro convivenza armoniosa.

 

H.P.

Trovi anche tu che l’elettronica negli ultimi tempi stia diventando sempre più naturale ?

Claudio V.

Cosa intendi per naturale ?

 

H.P.

Soundbites con proprio cervello che autonomamente creano nuove combinazioni senza l’intervento umano, ovvero che i vari programmi facciano tutto da sé !!! E’ sufficiente digitare qualche tasto come il mix dei dj’s > ci pensa il pc !

Claudio V.

Se parliamo di comodità e di facile comprensione , mi trovi d’accordo che è tutto più naturale, ma attenzione a fare lo sbaglio di legare il “semplice, intuitivo “ allo “scontato e poco creativo”.

Riprendendo il discorso fatto nei punti precedenti , la tecnologia aiuta ad aprire gli orizzonti creativi e mentali !

Dietro ad un programma cè sempre un programmatore che con sensibilità ed intuito crea strumenti che serviranno a  stimolare la fantasia di chi lo utilizzerà. Più la technologia avanza piu gli strumenti si fanno potenti, il limite stà solo nella testa dell’artista.

 

H.P.

Facendo una previsione  – visto che siamo ad inizio 2012 e tutti lanciano oroscopi in modo indiscriminato –  quale sarà lo stile musicale del presente e del futuro che avrà la meglio ?

Claudio V.

Proseguirà la guerra del Loudness ( suono sporco e tirato al massimo di potenza nel master  ) tra Dubstep ed Electro House /Complextro.

Io tifo invece per una dubstep + mentale e raffinata, e una nu trance slegata da logiche di melodie banali e bambinesche.

Proprio non le sopporto ! 

 

H.P.

Prima di salutarci vuoi lasciare qualche riferimento on line ?

Claudio V.

E’ fresco di giornata il lancio del mio sito !

Il sito lo utilizzerò come headquarter per tutto ciò che gravita attorno a me , soundtrack , soundesign , nuove uscite , serate  etc..

www.claudiovittori.com

fatevi un giro e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter, vi aggiornerò solo quando avrò delle belle notizie da darvi o musiche in download da regalarvi o gigs..etc !!

seguitemi su :

twitter.com/claudiovittori

aggiungetemi su :

facebook.com/claudiovittori

 

Un saluto a tutti

Claudio “Clod” Vittori